LA TV SVIZZERA

Vi ricordate Aldo Giovanni e Giacomo tanti anni fa a fare la parodia della tv svizzera con la gialappa’s? Ebbene, adesso che ne ho prova certa, non erano davvero tanto distanti dalla realtà. L’offerta della rete pubblica svizzera si compone ovviamente dei canali locali, ma anche dei principali canali tedeschi e austriaci. Così mi posso guardare bones, csi, the closers, private practice e quant’altro praticamente ogni giorno su un canale o sull’altro, tutto in tedesco ovviamente! Poi per qualche strano accordo per non farsi troppa concorrenza capita che diano lo stesso film nei tre paesi in contenporanea. Comunque i mie programmi preferiti del momento però sono tutti di fatture svizzera doc, trasmessi sulla rete 3+. Il primo è “Bumann der restauranttester” un cuoco cattivissimo che va nei ristoranti in rovina e gli speiga come si fa funzionare il business. Il più delle volte ci si rende conto di quanto sporche siano le cucine dei vari ristoranti e soprattutto di quanto poco ci voglia in realtà tra un minimo di servizio e di decorazione per essere un ristorante discreto… Poi c’è “jung, wild und sexy” che filma le uscite di vari teenegers (o early ventenni) in giro per i locali svizzeri divisi in gang per ogni città, tra alcol e tentativi imbarazzanti di rimorchio. Li vedi super truzzi, brillantinati, con la classica maglietta aderente scollo a v e un po’ pompati che ogni due parole dicono Alte, o Mann o Scheisse (altrnativamente). Ma io mi chiedo, le madri di questi protagonist o eroi moderni della nostra società non si sono messe le mani nei capelli??? Ovvio che poi segue subito la serie “mama, ich bin schwanger” la versione svizzera di 16: pregnant, quando i bambini danno alla luce altri bambini. Non riesco ancora a capire se c’è un educational attempt dietro oppure più un incentivo all’essere idioti. Il mio preferito in assoluto è infine: “bauer, ledig, sucht…” una serie di successo alla sesta edizione, stile agenzia matrimoniale in cui di volta in volta 10 contadini-fattori svizzeri doc tra mucche, fieno e dura vita di montagna, vengono accoppiati a 10 donne, nella speranza che nasca l’amore e che così questi poveri contadini trovino una partner con cui condividere il resto della vita, evidentemente anche nell’intento di ripopolare la montagna che anche qui si va sempre più spopolandosi. Soprattutto li guardo al fine di fare fruttuoso esercizio del mio schwiiizer duetsch montanaro e del mio young slang ovviamente…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...