MORTE D’AMORE

Amore non è amore

Che muta quando scopre mutamenti

O a separarsi è incline quando altri si separano

E’ un faro irremovibile che mira la tempesta

E mai ne viene scosso

– A. Gazzola, l’allieva-

NECROLOGIO

Stimata dai colleghi, adorata dagli amici, venerata dai familiari, è venuta oggi a mancare L.C. BAM ! Morta d’amore con un colpo solo, ma forte.

Ecco se si morisse davvero d’amore questa di oggi, 15 marzo 2011, sarebbe davvero la mia fine.

Tutto d’un tratto l’amore e il calore che prima erano di conforto diventano all’improvviso scomodi e ingombranti e vuoi sbarazzarti di me. Dopo che avevi deliberatamente deciso di sistemarmi la vita e io te l’ho data tra le mani, salvo poi scaricarmela di nuovo addosso da un giorno dall’altro.

Spira una brezza gelida tra di noi. Ti parlo e mi sembra di avere di fronte un muro o meglio un robot che ha le tue sembianze ma senza alcun cuore. Non riesco più ad attraversarti. Ti sono totalmente indifferente.

Io mi sento come se un treno mi avesse investito in piena faccia, forse meglio cosi che non un logorante sfinimento di una cosa che senti scivolare tra le mani. Io più che altro affronto un lutto per morte improvvisa. Cerco di razionalizzare.

Questo mi rende assolutamente conscia del fatto che comunque non ci sia niente altro da fare se non cercare di accettare. Ho bisogno di tempo e come non mai desidero che i giorni scorrano l’uno in fila all’altro.

La sera tutto crolla, la sera è micidiale, ti porta col suo mantello una cappa di ansia e di pensieri, di nostalgie e di malinconie.

La sera e tutto più pesante, mi sento bloccata, imbrigliata in questi pensieri, invischiata nella cose che mi stai obbligando a fare e non voglio assolutamente.

Io non voglio andare via da questa casa, non voglio vivere con nessun’altra persona, non voglio spostare per la settima volta tutte le mie cose. Semplicemente non voglio.

In più mi stai sottoponendo a una stanchezza cosmica.

Vedi cosa mi hai fatto? Non riesco a smettere di piangere e odio questa sensazione di impotenza.

D’amore non si muore, ma cazzo se fa male.

Una risposta a “MORTE D’AMORE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...