pollice verde

Adesso che ho una casa tutta mia, è tempo per noi due di allargare la famiglia. Abbiamo preso delle piante! Veramente un’orchidea la possedevo già l’anno scorso e ho già cercato di ucciderla qualche mese fa, ma evidentemente è una testarda, perché è ancora viva. Poi ne ho ricevuta una nuova in regalo, con una chioma rosa tutta rigogliosa e un sacco di foglie tutte ritorte intorno. A Natale ho preso una piccola stella rossa e infine abbiamo ricevuto un tronchetto verde. Le due orchidee sono del genere Phalaenopsis, a loro, esattamente come ai miei capelli ricci, piace il clima caldo umido. Dal momento che a casa nostra il riscaldamento viene dal pavimento ed è irrimediabilmente centralizzato nonché bloccato sui 25 gradi permanenti, si è creato il perfetto habitat per le mie piante tropicali. La survivor delle due ha anche deciso di fare una nuova foglia proprio questa settimana. Siccome gli steli sono del tutto rattrappiti, mi domando se in questo suo slancio vitale sarà in grado di fare di nuovo anche dei fiori, prima o poi. Intanto oltre alla nuova foglia succulenta (per chi non lo sapeva come me che lo ho appena scoperto, “succulenta” è la definizione scientifica di quello che tutti chiamano pianta grassa) spunta anche una nuova radice aerea. Adesso mi sento davvero responsabile per loro, e vederle crescere mi rende fiera e un po’ apprensiva. Il segreto per le orchidee felici è tenerle sempre umide ed esporle preferibilmente a est perché amano il sole, ma non troppo. Il famoso tronchetto della felicità è una signorina Dracena Marginata originaria del Madagascar, anche lei ha un po’ le stesse abitudini delle orchidee così mi rendono la vita più facile. L’altro giorno le sono venute un po’ di foglie gialle, ma sembra le sia passato, anzi mi sembra che sia diventata più grande in poche settimane. Domani è lunedì perciò è il giorno della doccia: le orchidee le metto sotto il rubinetto e poi le scolo bene prima di rimetterle nel vaso. Mi comprerò pure uno spruzzino per l’estate. Alla fine le piante sono molto più complicate di quel che comunemente si crede, sto pensando a che nomi dare loro da un mese così posso parlargli in modo più personale… mi verrà il pollice se non verde, almeno giallo???

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...