fluido non newtoniano

Stanchi del maltempo?! Non sapete più che fare dopo aver in sequenza: pulito tutta la casa, fatto un puzzle da 5 milioni di pezzi, ricomposto il vaso antico della nonna che é andato in frantumi il Natale scorso, scrostato tutti i sassolini sul fondo dell’acquario e catalogato tutti i vostri libri e cd sotto vari ordini ed etichette (per artista, per titolo, per anno, per genere, per preferito e per colore)?! Vi suggerisco un simpatico esperimento casalingo da piccoli chimici! IL FLUIDO NON NEWTONIANO. Un fluido si definisce non newtoniano quando la sua viscosità varia col variare dello sforzo ad esso applicato. Di conseguenza un fluido non newtoniano non ha una viscosità ben definita, perché la viscosità è appunto funzione dello sforzo. Vi servono: una scatola di Maizena (amido di mais), una bacinella capiente, due bicchieri d’acqua tiepida e un cucchiaio. Mescolate bene e poi buon divertimento… Se avete spazio e tanta noia potete riempirci perfino una piscinetta gonfiabile e sentirvi come Gesu camminandoci sopra!

Una risposta a “fluido non newtoniano

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...