Caro Babbo Natale

Caro babbo natale,

grzie per avermi recapitata a casa sana e salva anche se con dieci centimetri di neve si è fermato il paese, benuvenuta in Italia a me che faccio lemigrante in svizzera, dove sono troppo abituata alle cose che funzionano e a non vedere i problemi nascosti sotto quella patina un po perbenista svizzera. grazie di avermi mandato tanto in giro per l’Europa nel 2009 così a praga mi sono ricordata che c’è la gente che vive ancora per strada e non tutti stanno bene.

Grazie per averm dato il dono della parola e delle lingue che mi hanno fatto incontrare e conoscere tante persone speciali che sono diventate miei amiche.

Grazie per la mia famiglia , così com’è, me la tengo e tanto certo non si può cambiare come certi regali.

Grazie per avermi dato la gola e tutto il cibo che ho ingurgitato in questo anno, me lo immagino raffigurativamente esposto su di una lunga, lunghissima tavola… mmmm….

insomma ho cosi tante cose da dirti e da raccotarti di questo mio anno, che devo fare una pausa per pensare per poi raccontarti tutto.

Buon lavoro questa notte, una tua grande fan.

A Natale, caro babbo, è il momento in cui tutti tirno un po’ le somme e fanno le proprie riflessioni sull’anno che volge al termine. Così si verificano conclamati episodi di buonismo fuoriposto ed emergono tante contraddizioni. Di questo nostro paese un po’ al collasso non so che pensare babbo. Mi fa tanta tristezza e da un lato mi sembra che stiamo tutti a guardare con le braccia conserte e un fazzolettino giusto per asciugarci la lacrimuccia, un po’ come davanti a Titanic. passivi.

Poi mi guardo intorno e vedo tante realtà così diverse da perderci la testa, il mondo mi confonde caro babbo e a volte vorrei poterlo vedere dall’alto come fai tu.

Hai visto cosa succede in Iran Babbo? E in Burma? E in Cina? E in Afghanistan? insomma dappertutto a dirti la verità… io spero piu che altro che i tuoi regali che recapitavi dal cielo non siano stati scambiati per bombe e che qualche bambino li abbia potuti scartare.

Dimmelo tu cosa dobbiamo fare babbo natale, come si fa contro quelle persone che vedono solo i colori della pelle ma sono daltonici ai colori dell’anima?

E con le cose che non funzionano come facciamo? lo so che ho tante domande babbo, lo so che sono impaziente, ma magari dopo le feste quando sei un po tranquillo pensami un po, come regalo ecco vorrei proprio questo, un po di fiducia nel cambiamento possibile.

Stammi bene babbo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...